La passeggiata

La passeggiata

mercoledì 30 settembre 2015

Eterna poesia




A volte penso a te
mio tenebroso amore.
Malinconico
nei giorni uggiosi.
Poetico
nella solitudine
delle sere.

Penso a te
al silenzioso tuo passare
attraverso i secoli
di luci e ombre.

Scritte su pergamena ingiallita
sono i tuoi tormenti
intimamente nascosti
al trascorrere del tempo.

Con flebile voce
posavi su un foglio di sasso
parole d'amore
bagnate dalle lacrime
versate per lei.

Per lei
che ami ancora
nel dolore della passione
che ti soffoca
come l'arsura d'estate
che ti intorpidisce
come inverno
col suo gelo.

Illusioni e speranze
di un cuore folle
che nel sangue
partoriva parole
acre e dolci
per la sua stella.

Parole
che imprigionarono
il suo cuore nel tuo
nei misteriosi orizzonti
dell'immensità.

Emyly Cabor

4 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie per la visita e dei complimenti!!

      Elimina
  2. Che bella poesia!Bellissimi versi!Baci,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosetta,
      grazie per le tue parole. Sei sempre presente e questo mi fa piacere.
      Un abbraccio

      Elimina

Grazie per aver lasciato la vostra impronta!