La passeggiata

La passeggiata

martedì 22 dicembre 2015

Janus



Gennaio deriva il suo nome dall'antico dio romano Giano, la divinità bifronte degli inizi e delle conclusioni, il guardiano del cielo e custode dei passaggi che guardava simultaneamente avanti e indietro. Giano era sommamente stimato e considerato fonte di ogni cosa. Gli alti e bassi di fortuna, la civiltà della razza umana e il mutare delle stagioni erano tutti fattori che rientravano sotto il suo dominio. Proprio come la divinità da cui trae il nome, gennaio guarda con aspettativa al nuovo anno mentre riflette sul vecchio, poichè il concetto di nuove possibilità sorge da condizioni passate. Mentalmente gennaio è il mese della rigenerazione e della nuova creazione, in cui il tempo si azzera e ricomincia daccapo. E' il mese in cui tutti noi formuliamo fermi propositi di cambiamento, con l'intenzione di lasciarci alle spalle il passato e di riprendere dall'inizio. Nell'Inghilterra medievale e in 
alcune parti della Scozia, i preparativi per l'anno nuovo includevano pulizia e fumigazione dell'abitazione. Tutto veniva spazzato, strofinato, rivoltato e cambiato. Gli ingressi venivano dipinti di fresco, si appendevano nuovi tendaggi e i vecchi mobili venivano restaurati o sostituiti. Queste pulizie in grande stile venivano fatte per liberarsi di qualsiasi spirito maligno potesse indugiare nei paraggi e ci si augurava che ne impedissero il ritorno.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato la vostra impronta!